Press here to move onto page N2

Eugenio Conte - IK1PCB

Verticale Multibanda per i 10-15-20-40-80 metri

Il motivo che mi ha spinto alla presentazione di questa antenna dopo averla progettata e' costruita per un caro amico OM.
Giorgio IK1PCC, e da attribuire ai risultati ottenuti in ricezione e in trasmissione confrontati inoltre, in tempo reale con altre due antenne in dotazione alla sua stazione: un dipolo multibanda e una verticale a cinque bande con trappole.
La caratteristica che rende prestigiosa questa antenna e' quella di operare su quattro bande senza bobine di allungamento 10,15,20,40 l'unica bobina viene usata per la banda degli 80 metri.


Realizzazione
Da un fornitore di materiali per costruzione meccanica mi sono procurato i tubi necessari in alluminio anticorodal, pero' nulla vieta
che la costruzione venga fatta con tubi di recupero da vecchie antenne. Il punto di partenza deve essere comunque lo stilo centrale
Per la sua realizzazione ho usato due tubi da m 5,20 l'uno, giuntati per una lunghezza totale di m 10, 15.
Il radiatore cosi' ottenuto e stato infilato a pressione e rivettato sopra un supporto isolante di fibra di vetro, il quale supporto
a sua volta e' stato fissato al palo di sostegno, ottenendo cosi l'elemento radiante isolato da massa (fig. 1).
Alla base del radiatore di m 10, 15 e stata fissata una doppia traversina opportunamente sagomata sul diametro esterno del tubo, il
cui compito e quello di sostenere i radiatori per i 14 e 28 MHz.
Il funzionamento dei radiatori e il seguente' lo stilo verticale da m 10, 15 con opportune correzioni in fase di messa a punto, risuona
a 1/4 donda sui 40 metri e 3/4 d'onda in 15 metri, inoltre con la bobina di allungamento viene fatto risuonare in 80 metri.
I due radiatori rimanenti risuonano a 1/4 d'onda in 14 MHz e 1/4 d'onda in 28 MHz.
 

Verticale Multibanda per i 10-15-20-40-80 metri

Vorrei premettere che la messa a punto di questa antenna non e affatto difficoltosa, ma e molto importante ricordare che mettere un semplice
pezzo di nastro adesivo dalla cima di una scala quasi sempre traballante, su un'antenna che si tocca appena con le dita e piu' difficile che
ricostruire l'intera antenna a testa in giu', ma in una comoda posizione.
Mi raccomando di non mettere il piano di terra a piu' di 3 metri di altezza, una volta tarata l'antenna la si potra' eventualmente alzare a seconda
delle esigenze.
Per la risonanza in banda 80 metri ho usato una vecchia bobina Hy-Gain regalo di un radioamatore mio maestro, I1ZSP, che veniva usata
come allungamento per la 14 AVQ di quella Casa.
Questa bobina e formata da 33 spire di filo argentato da 2 mm su un supporto di 6 cm di diametro, la lunghezza totale e di 18 cm.
Per la presa degli 80 metri, ho trovato il punto ideale a 18 spire a partire dallo stilo, comunque a seconda della realizzazione
e del tipo di materiale a disposizione per la sua costruzione, si dovra' trovare sperimentalmente il punto di miglior risonanza
l'inserimento della stessa verra' fatto con un rele' comandato dalla stazione.
A titolo di curiosita' ho provato ad inserire tutta la bobina piu' 70 cm di filo e con un radiale di m 38,70 l'antenna risuonava
in banda 160 m con 1.7 di ROS.
 

Il rele' mi e' stato fornito da un altro OM, I1CAL, smontato da una stazione surplus MK19 e ha dato ottimi risultati in quanto
resiste comodamente alla sollecitazione
continua di una coppia di 3/500/z. La lunghezza dei due rimanenti radiatori deve essere di m 2,60 e m 5,10, rispettivamente per 28 e 14MHz.
I radiali sano quattro per ogni banda ma con due per ogni frequenza l'antenna tunziona ugualmente bene, in banda 80 m si puo' lavorare anche
con uno solo. Non dimenticare che l'ideale teorico sarebbe uno per ogni grado.
Le lunghezze sono le seguenti: m 2,60/ 3,60 / 5,15 /10,35 / 19,90; queste sono le lunghezze da me montate all'inizio della messa a punto
poi per ovvie ragioni di taratura sano state ritoccate accorciandole di alcuni centimetri.
I radiatori dei 28 e 14 MHz vengono sostenuti a 3/4 di altezza con due tubetti di PVC portanti uno tre fori e l'altro due fori.
Quello a tre fori viene inserito nell'asta centrale, attraversato a destra dal radiatore dei 14 MHz e a sinistra da quello dai 28 MHz
quello a due fori serve per sostenere il tratto terminale del radiatore dei 14 MHz.
Per il cavo di discesa consiglio di usare del buon cava RG8/RG213 con misure di 7/14/28/56 m di lunghezza tra RTX e antenna.
La documentazione fotografica credo che sia piu' che sufficiente per una buona realizzazione, non mancate di controventare il tutto con
tiranti in nylon isolati.

Measurecalc V2.2 - Convert metric, British and American measures